Francesca Mondani - Chi sono

Chi sono

La poetessa e premio Nobel Wisława Szymborska ironizzava sui curriculum, consigliando:

“Scrivi come se non parlassi mai con te stesso
e ti evitassi.”

Io ho scelto di non evitare me stessa e raccontarvi chi sono, ma potete scegliere cosa leggere:
la mia storia o il mio curriculum.

Il romanzo dietro alla tastiera

Parecchio tempo prima che diventassi l’adulta che sono adesso, ero semplicemente la timida catena di DNA uscita dalla fortunata combinazione di un geometra musicista e di un’insegnante elementare bibliofila. In quanto tale, alle divinità degli altari ho preferito libri e inchiostro; ho stretto un patto di sangue con la mia prima penna, una Waterman verde e fucsia che un giorno mio padre mi ha regalato e che mi ha servita fedelmente per oltre dieci anni, finché non è esplosa per disperazione, poco prima che raggiungessi l’età della maturità. Dei miei silenziosi pomeriggi dediti alla scrittura si è sempre lamentata mia nonna, che però colleziona con amore le cartoline che le spedisco così come conserva gelosamente le lettere di mio nonno. Nessuno mi ha mai fatto sentire in colpa di non essere diventata un medico, un avvocato o un ingegnere. Nessuno mi ha mai costretta a fare qualcosa di diverso da quello che amavo fare; ho studiato Lingue, lavoro con le lingue (la mia e quelle straniere) e tranne la nostalgia dei cieli a cui ho dovuto dire addio direi che nella vita me la cavo piuttosto bene. Mi alzo, scrivo, mangio e poi scrivo ancora. Scrivo perché la memoria non ceda, scrivo per difendere il diritto delle parole ad avere un significato reale, a non essere la maschera del Nulla interiore ma creature vive. Perché? Perché le parole sono molto più affilate di qualsiasi spada, ma sono anche la linfa e il tramite della verità, della vita, della giustizia. Le parole non sono la spazzatura che si può accumulare senza alcun criterio in un angolo buio del sottoscala, ma vessilli di pensiero critico. L’evoluzione non ci ha portati ad ottenere il dono della parola soltanto perché lo usassimo per gridare più forte delle altre galline o degli altri galli del pollaio; articolare pensieri complessi in enunciati complessi non è uno di quei doni che si trovano nelle uova di Pasqua e scrivere non equivale a far fare ginnastica a falangi, falangine e falangette. Un sito web non è un repositorio di frasi sconnesse, sgrammaticate e monche tanto quanto non lo sono un libro o una canzone.
E dunque rimango qui nell’ombra, a tamburellare pazientemente sulla tastiera, contribuendo nel mio piccolo a plasmare il mondo secondo ciò in cui credo.
Il cadavere del nemico prima o poi verrà trasportato via dalla corrente, ma probabilmente non me ne accorgerò perché sarò troppo impegnata a rileggere per l’85^ volta Il Maestro e Margherita.

I dati dietro al romanzo
LAVORO
  • Traduttrice e proofreader freelance PL>IT, EN<>IT, RU>IT (2011 – Presente)
    per aziende e privati; pubblicazioni all’attivo su riviste letterarie polacche e italiane
  • SEO Copywriter & Social Media Manager (2014 – Presente)
    presso varie web agency e testate giornalistiche dell’hinterland milanese, attualmente c/o Deva Connection
  • Insegnante di italiano per stranieri (2013 – Presente)
    presso scuole private di lingua italiana e centri per rifugiati a Firenze e Milano
STUDI
  • 2015 Università Ca’ Foscari Venezia – Certificazione in Didattica dell’Italiano a Stranieri CEDILS
  • 2014 Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Laurea Magistrale in Lingua e Cultura Italiane per Stranieri (110 e lode). Tesi finale in Psicologia del linguaggio e della comunicazione
  • 2011 Borsa di studio presso Dom Spotkań im. Angelusa Silesiusa, Wrocław, Polonia
  • 2011 Università di Firenze – Laurea Triennale in Teoria e Pratica della Traduzione (110 e lode). Tesi finale in Letteratura Polacca
  • 2010 Borsa di studio presso Università Jagellonica di Cracovia, Polonia
  • 2006 Liceo Scientifico Statale Amedeo di Savoia duca d’Aosta, Pistoia – Diploma scientifico (96/100); corso sperimentale a indirizzo artistico-filosofico-letterario
  • 2004 Borsa di studio presso St. Maurice’s High School, Cumbernauld, North Lanarkshire, Scozia
LINGUE
  • Italiano MADRELINGUA
  • Inglese LIVELLO C2
  • Polacco LIVELLO C2
  • Russo LIVELLO C1
IL MIO VALORE AGGIUNTO

Approccio olistico, meticolosità, concretezza, empatia. E poi i peli di gatto sulle maglie e i pantaloni.

LE MIE IDIOSINCRASIE

Scarsa definizione e rispetto dei ruoli reciproci, arroganza, supponenza, ma soprattutto gli anglicismi del marketing e i peperoni.


Curiosità? Compila questo modulo!